Girarrosto Elettrico Planetario 25 D + Leccarda 86x30 cm + Spiedo Porchetta COLLICELLI
Girarrosto Elettrico Planetario 25 D + Leccarda 86x30 cm + Spiedo Porchetta COLLICELLI
Girarrosto Elettrico Planetario 25 D + Leccarda 86x30 cm + Spiedo Porchetta COLLICELLI
Girarrosto Elettrico Planetario 25 D + Leccarda 86x30 cm + Spiedo Porchetta COLLICELLI
Girarrosto Elettrico Planetario 25 D + Leccarda 86x30 cm + Spiedo Porchetta COLLICELLI
Girarrosto Elettrico Planetario 25 D + Leccarda 86x30 cm + Spiedo Porchetta COLLICELLI

Girarrosto Elettrico Planetario 25 D + Leccarda 86x30 cm + Spiedo Porchetta COLLICELLI

Girarrosto Elettrico Planetario 25 D + Leccarda 86x30 cm + Spiedo Porchetta COLLICELLI

Non disponibile
395,00 €

 

Girarrosto Elettricoa 4 spiedi giranti su se stessi,disco laterale, spiedo centrale portante di sezione quadra 8 mm, spiedi perimetrali di sezione quadra 5 mm, n. 10 forchette, materiali di costruzione in Acciaio Inox, motoriduttore portata 40 kg, g/min 2, con sistema forzato di raffreddamento.

Le dimensioni di questo modello danno la possibilità di poter cuocere porchette, agnelli ecc.. di 15/20 Kg. Preventivamente bisogna configurarlo con unmotore maggiorato e con l’accessorio Spiedo Porchetta.

Ideale per 20/25 Coperti.

Il Girarrosto viene costruito secondo il“Sistema Collicelli” che lo rende semplice nel montaggio e smontaggio, in quanto privo di viti e galletti, distinguendosi dai tradizionali in commercio.

Leccarda

di manifattura artigianale, serve per raccogliere il grasso che cola dalle carni mentre si cucinano allo spiedo e come da tradizione Vicentina per la cottura della polenta, detta “poenta onta”.

Facile da pulire, si può usare la paglietta metallica per sfregare, anche energicamente per togliere il grasso più ostinato.

Si ha la possibilità di togliere i manici per immagazzinarla senza ulteriori ingombri.

La sua forma rettangolare fa in modo che il grasso che cola venga raccolto totalmente anche negli angoli estremi della stessa.

Prodotto aggiunto ai preferiti
Prodotto aggiunto al confronto